fbpx

UN NUOVO POSTO PER IL PC

//UN NUOVO POSTO PER IL PC

UN NUOVO POSTO PER IL PC

Il computer è uno degli strumenti che utilizziamo di più per la vita di ogni giorno.

I nostri ragazzi lo utilizzano per studiare o guardare qualche serie TV, noi per lavoro o per svago (serie tv anche noi, eh?!).

Per un computer fisso abbiamo trovato un posticino in casa, ma se possediamo un computer portatile spesso lo ritroviamo nei posti più disparati.

Un tocco di falegnameria fai da te e creeremo una nuova scrivania per computer, fisso o portatile, per sistemare insieme allo schermo e alla tastiera anche libri, planner, portapenne e tutto quello che ci serve per studiare o lavorare, in modo ordinato e facile da trovare.

Utilizzando legno su misura e perché no, riciclato, potremo collocare la nostra nuova scrivania sia in una stanza piccola che in spazi più ampi, magari vicino ad una finestra per godere della luce del sole ed aumentare la nostra produttività.

E a proposito di produttività, mettiamoci all’opera!

Possiamo realizzare la nostra scrivania seguendo un progetto superfacile, per falegnami meno esperti ma più che volenterosi.

Non dovremo fare altro che procurarci dei pallet, indossare i guanti protettivi per lavorare il legno e cominciare.

Per prima cosa bisognerà scegliere le misure della nostra scrivania; una volta buttato giù un disegno di massima possiamo indossare la mascherina, accendere la levigatrice (attenzione ad usarla con cura e solo se ne siamo in grado, altrimenti chiediamo aiuto o optiamo per un carteggio alla vecchia maniera, più faticoso ma meno pericoloso!).

Ora che abbiamo carteggiato tutto il legno ed eliminato eventuali scheggiature o chiodi sporgenti, possiamo passare alla fase della coloritura.

Noi consigliamo sempre vernici atossiche, sul mercato ne esistono moltissime e di vari colori, adatte per far dare alla nostra scrivania un aspetto classico se scegliamo le tonalità naturali del legno, o più moderno se vogliamo colori più decisi e brillanti.

Dopo aver fatto asciugare il legno possiamo passare al momento del taglio e successivamente dell’assemblaggio.

Ricordiamo anche stavolta di svolgere il nostro lavoro in sicurezza e chiediamo aiuto se non siamo sicuri, potremmo sdebitarci con chi ci supporta offrendo magari una bella pausa con una bibita fresca e degli snack (il volantino del Centesimo vi dice niente?!).

Qualsiasi sia la misura del tavolo, ricordiamoci che i pallet non sempre presentano superfici omogenee: talvolta le assi sono posizionate lasciando uno spazio tra loro, che in questo caso andrà colmato con altre assi per creare una superficie piana e liscia.

Potremo fare la stessa operazione per la parte inferiore del nostro piano, così da assicurarci un comodo portadocumenti incorporato.

Con dei tasselli per legno fisseremo adesso le parti laterali, che seguiranno la stessa logica del piano: possiamo giocare con le assi di legno già presenti nel pallet o aggiungerne altre per ricavare gli spazi necessari a sistemare libri, quaderni, riviste e tutto quello che vogliamo avere a portata di mano.

Un tocco di classe, per finire, sarà il ripiano segreto, ovvero uno spazio posizionato sul bordo esterno del piano di lavoro, realizzato sempre con le assi del pallet e fissato con tasselli per legno. Con delle piccole cerniere potremo fissare l’asse superiore, aggiungendo una piccola maniglia o fissando un oggetto che sembra decorativo e invece servirà ad aprire il nostro spazio segreto.

Ora che abbiamo finito la nostra opera, gustato una bibita fresca con i nostri aiutanti e ripulito la nostra zona di lavoro, possiamo sistemare in casa il nostro nuovo mobile e metterci a lavoro…o guardare quella nuova puntata dell’ultima serie TV che ci sta appassionando!

2019-09-07T12:53:18+00:00
WhatsAppa il volantino
x