fbpx

UN ANTICIPO DI PRIMAVERA: LA FESTA DEL MANDORLO IN FIORE

//UN ANTICIPO DI PRIMAVERA: LA FESTA DEL MANDORLO IN FIORE

UN ANTICIPO DI PRIMAVERA: LA FESTA DEL MANDORLO IN FIORE

Ritorna anche quest’anno una delle feste più famose della Sicilia: la Festa del Mandorlo in fiore!

Nata nel 1934 a Naro per promuovere i prodotti tipici del territorio, questa celebre festa è così chiamata perché la provincia di Agrigento è ricchissima di mandorli, che alla fine dell’inverno cominciano a regalare la loro meravigliosa fioritura. Dopo pochi anni dalla sua nascita, la festa viene spostata ad Agrigento, e all’esposizione dei prodotti tipici si aggiunge la sfilata di carri allegorici e l’esibizione di gruppi folkloristici della provincia agrigentina.

Con il passare del tempo la festa cresce, le esibizioni coinvolgono gruppi folkloristici da ogni parte del mondo e si arricchisce di numerosi eventi collaterali: famosa è rimasta l’edizione del 2011, in cui è stato realizzato il torrone più lungo del mondo ed il 2016, anno in cui in occasione dell’evento venne esposta nella Chiesa di Santo Spirito l’ultima opera di Gian Lorenzo Bernini, il Salvator Mundi.

Per molto tempo questa splendida festa si è svolta a febbraio. In questo 2019 invece la Festa del Mandorlo in fiore si terrà da venerdì 1 marzo a domenica 10 marzo.

Il programma della manifestazione è molto ricco: esibizioni folkloristiche, giochi di strada, laboratori di danza, concerti di World music e ancora degustazioni, showcoocking e il Festival Internazionale dei Bambini del Mondo.

Sì, perché negli anni la Festa del Mandorlo in Fiore è diventata sempre di i più simbolo di pace tra i popoli, uniti dalle loro tradizioni popolari per festeggiare l’arrivo della primavera con la fioritura dei mandorli, che rappresenta il ritorno alla vita dopo il torpore invernale.

Il Festival Internazionale dei Bambini del Mondo è abbastanza recente perché la prima edizione è del 2011: bambini provenienti da tutto il mondo giocano, ballano, cantano, e diventano ambasciatori di pace portando messaggi di pace, rispetto e tolleranza. Tanti i momenti che caratterizzano questa iniziativa collaterale: la Passeggiata della Pace lungo la Valle dei Templi, la parata dei bambini per le vie di Agrigento, le esibizioni di danze folkloristiche a misura di bambino.

La Festa del Mandorlo in Fiore si apre come da tradizione con l’accensione della fiaccola dell’amicizia davanti al Tempio della Concordia. Nei giorni seguenti i vari gruppi folkloristici si sfidano a suon di danze, e la città di Agrigento viene colorata dalle loro sfilate insieme ai carretti siciliani, per giungere poi domenica alla conclusione che si svolge nuovamente alla Valle dei Templi: ai piedi del Tempio di Ercole viene assegnato il Tempio d’Oro, che raffigura il Tempio di Castore e Polluce al gruppo vincitore della Festa.

Partecipare a questa manifestazione dà l’opportunità a tutti di sentirsi uniti nel grande abbraccio della pace, che non ha confini di nessun tipo: è un’ottima occasione inoltre per scoprire, o riscoprire, il meraviglioso territorio agrigentino così ricco di storia e bellezze e perché no, passare una giornata in allegria, concedendosi l’assaggio di specialità siciliane e una danza tra i Templi.

 

 

 

 

2019-03-04T12:55:27+00:00