fbpx

ILLUMINA LA TUA CASA

//ILLUMINA LA TUA CASA

ILLUMINA LA TUA CASA

La luce: un’amica fondamentale del nostro benessere! Vivere in un’atmosfera piacevole e rilassante ci fa già sentire meglio, e se durante il giorno possiamo godere della calda luce del sole, specie in estate, la sera dobbiamo essere noi a creare il giusto equilibrio di luci nella nostra casa.

Oltre alle luci che illuminano uniformemente l’intera stanza possiamo infatti studiare e realizzare delle lampade da posizionare vicino il divano, all’ingresso, sopra il tavolo della cucina, in camera da letto, per creare una luce calda, dolce e discreta.

La scelta fondamentale naturalmente è quella di lampadine a basso consumo: sul mercato oggi ne troviamo di varie misure e capaci di regalarci effetti diversi, dalla luce chiara e fredda a una più calda con effetto soffuso.

Prepariamoci allora a scegliere lo stile con cui vogliamo illuminare alcuni angoli della nostra casa e mettiamoci a lavoro!

Ma prima una raccomandazione: per le parti elettriche affidiamoci sempre a chi ha competenza, non improvvisiamoci elettricisti e non accorciamo o allunghiamo fili elettrici. Non sistemiamo da soli le prese elettriche o gli interruttori, ne va della nostra incolumità!

Ora che ci siamo assicurati di avere già un filo elettrico della misura giusta e ben collegato con la lampadina, posiamo dedicarci alla parte creativa.

ILLUMINIAMOCI!

Per realizzare la prima lampada che ti proponiamo basta davvero poco.

Stiamo parlando di una lampada in lana, corda o tessuto: dà un tocco romantico alla casa e possiamo crearla di varie dimensioni. Basterà avere un palloncino, più o meno grande, della colla vinilica e un gomitolo di lana, corda, merletto o altro tessuto tagliato a striscioline.

Cospargiamo il palloncino di colla vinilica e cominciamo ad avvolgerlo con il nostro filo di lana o corda. Possiamo decidere di fare un disegno più o meno fitto e graduare l’intensità del tessuto. Bisogna partire dall’estremità inferiore del palloncino e via via risalire fino a che non arriviamo alla giusta misura necessaria per inserire poi la lampadina.

Una volta asciutto, possiamo scoppiare il palloncino: ci resterà la nostra sfera perfetta di lana o corda dentro cui posizionare la lampadina. La prima lampada ha visto la luce!

Se abbiamo voglia di qualcosa di rustico possiamo invece utilizzare delle grattugie. Ci serviranno più fili e lampadine, e un listello di legno. Va benissimo anche del legno irregolare, donerà un tocco ancora più “country” al nostro lampadario. Bisognerà innanzitutto forare il legno per poter poi inserire i fili elettrici, trattarlo con dell’impregnante o con una vernice che ne esalti il colore naturale e metterlo ad asciugare. Nel frattempo avremo procurato le grattugie. Dovremo forare (o farci aiutare a farlo) i piccoli manici, così da poter inserire il filo anche lì.

Per questo lampadario sceglieremo naturalmente delle lampadine più piccole, che si adattino alle dimensioni della grattugia. Un effetto simile può essere ottenuto utilizzando i classici barattoli da conserva, a cui praticheremo un foro nel tappo per far passare il filo.

Se invece siamo appassionati di design ma stiamo sempre attenti al riuso creativo, basterà utilizzare delle grucce di legno per abiti. Bisognerà tagliarle a metà e disporle attorno al supporto della lampadina. Colorandole poi si otterrà anche un effetto arcobaleno con riflessi multicolore, per un lampadario adatto anche alla camera dei bambini.

Questi sono solo alcuni degli esempi di materiali utilizzabili per creare lampade e lampadari fai da te ma ricordiamoci sempre le cose essenziali. Chiedere aiuto quando non siamo sicuri di poter utilizzare la giusta attrezzatura. Proteggere sempre mani e occhi quando lavoriamo, specie se utilizziamo vernici o prodotti che potrebbero essere pericolosi. Divertirci con il fai da te…ora siamo anche illuminati!

2019-07-29T08:13:12+00:00
WhatsAppa il volantino
x