fbpx

FERRAGOSTO NOIA NON TI CONOSCO

//FERRAGOSTO NOIA NON TI CONOSCO

FERRAGOSTO NOIA NON TI CONOSCO

Ci siamo: finalmente sono arrivate per molti di noi le tanto attese ferie!

Per chi, come noi, ama così tanto la Sicilia, per una vacanza indimenticabile c’è l’imbarazzo della scelta. Prima di partire ed organizzare il nostro viaggio basta solo tenere a mente poche semplici regole:

la vacanza è soprattutto relax, staccare la spina dalla frenesia di ogni giorno. Scegliamo quindi un itinerario e delle attività che facciano contenti tutti e godiamoci la compagnia di chi partirà con noi.

Partiamo attrezzati: creme solari anche se si va in montagna, scarpe e sandali comodi e tutta l’attrezzatura necessaria per viaggiare al meglio 8ombrelloni, borse frigo, spray antizanzare e cappellini per esempio).

Ottimizziamo i costi: specie se si viaggia in famiglia è meglio affittare una casa al mare, in una zona turistica o una baita. Questo ci consentirà di risparmiare sui costi di ristoranti e servizi alberghieri che, seppur piacevoli, ci prosciugano il portafoglio!

Per questo motivo, passiamo dal Centesimo più vicino per una spesa intelligente: le tantissime offerte di ogni giorno ci consentono di fare una spesa che soddisfa le esigenze di tutti. Da chi in vacanza vuole concedersi qualche golosità in più a chi ha uno stile di vita salutistico. Da chi ha delle intolleranze a chi deve pensare anche ai più piccoli. Perché cominciare la vacanza con il risparmio è sempre più piacevole!

Ora che anche la spesa è fatta, possiamo partire!

Cominciamo dal mare

La Sicilia è talmente bella che varrebbe la pena di visitare anche la spiaggia e la caletta più piccole. Dalle isole minori alle coste meridionali, da località celebri come Taormina al territorio di Trapani.

Per questo ci limiteremo a segnalare soltanto le nuove bandiere blu 2019, per la nostra amata Sicilia quest’anno 7!

Le bandiere blu sono assegnate dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località balneari che hanno soddisfatto ben 32 criteri tra cui qualità delle acque, pulizia delle spiagge, qualità dei servizi offerti, buona gestione dei rifiuti.

Troviamo le bandiere blu nelle spiagge di Marina di Ragusa, Ispica (Santa Maria del Focallo e Ciriga), Pozzallo (spiagge di Pietrenere e Raganzino), Lipari (spiagge di Canneto e Acquacalda), Tusa (spiagge di Marina e Lampare), Santa Teresa di Riva e Menfi (spiagge di Porto Palo Cipollazzo e Lido Fiori Bertolino).

Marina di Nettuno, a Messina, è stata decretata primo approdo turistico dell’Isola.

Un tour cinematografico

Per gli appassionati di cinema e letteratura non può mancare un omaggio al grande scrittore e sceneggiatore Andrea Cammilleri, con un bel tour sui luoghi del Commissario Montalbano.

La Vigata del Commissario è in realtà Porto Empedocle, città natale dell’autore, le riprese però sono ambientate a Sicli: il commissariato infatti è in realtà il Comune di Sicli, che vale la pena di visitare tra l’altro perché il suo centro storico è Patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco.

Piazze, chiese ed altre magnifiche location sono quelle di Ragusa Ibla, l’antico centro storico di Ragusa, perla del tardo barocco siciliano.

Per concludere il viaggio sulle tracce di Montalbano arriviamo a “Marinella” la sua casa, nella realtà un B&B a Punta Secca, sempre in provincia di Ragusa.

Il Commissario Montalbano, con la voce di Cammilleri e la produzione Rai ci porta a conoscere tutta la zona del ragusano e della Val di Noto, splendide non solo per le sue spiagge e le sue riserve (una fra tutte l’Oasi di Vendicari, un vero paradiso) ma per le eccezionali architetture e l’arte barocca che riempie di straordinaria bellezza questi territori.

In vetta

Non dimentichiamo che la Sicilia offre davvero tante alternative alla classica vacanza al mare.

Gli appassionati di trekking e montagna troveranno quello che desiderano in splendide località attrezzate, ben servite e immerse letteralmente in una natura strepitosa.

Per cominciare il Parco delle Madonie, dove boschi pieni di verde e frescura si alternano a paesaggi rocciosi e lunari. Un paradiso per gli osservatori, che hanno anche l’opportunità di visitare l’European Geopark (uno dei 10 in Italia), un’area naturale protetta ricca di siti geologici rari che raccontano una storia iniziata più di 220 milioni di anni fa. Per non parlare poi del Parco Avventura, dove insieme alla famiglia si possono svolgere numerose attività sportive e divertenti, come il tiro con l’arco, le passeggiate in groppa agli asini e ovviamente i percorsi tra gli alberi.

Il territorio madonita poi è ricco di posti meravigliosi, di sagre e feste che popolano i paesi della zona, come il tradizionale Ballo della cordella a Petralia Sottana ed il suo Festival delle tradizioni popolari.

Naturalmente dopo tutto questo movimento bisogna rifocillarsi, possibilmente con i prodotti del territorio, genuini e buonissimi.

Prodotti e bontà, insieme ad una natura mozzafiato che si trovano anche in un altro famosissimo parco, quello dei Nebrodi. È la più grande area protetta della Sicilia e lì, con una vista che scende a picco sul mare e si incunea tra rocce si possono osservare con una buona dose di fortuna aquile reali, grifoni e caprioli: proprio dall’antico greco nebros, cioè capriolo, prende infatti il nome tutto questo territorio.

Tantissime le escursioni da poter fare, a piedi, in bici e a cavallo. Ancora di più le bontà culinarie da gustare, come i pistacchi di Bronte o il suino nero dei Nebrodi. Una visita la meritano sicuramente alcuni dei comuni che fanno parte del parco: San Fratello, celebre per il turismo equestre o Galati Mamertino con la sua cascata del Catafurco e la sua Area del capriolo, dove i nostri bimbi possono osservare da vicino questi simpatici animali.

Le località di cui abbiamo parlato così velocemente sono solo un assaggio delle tantissime bellezze che ci offre la nostra Sicilia.

Non ci resta che preparaci al meglio e partire: buona vacanza!

2019-08-12T07:18:17+00:00
WhatsAppa il volantino
x