fbpx

FAI DA TE…PASSO PASSO!

//FAI DA TE…PASSO PASSO!

FAI DA TE…PASSO PASSO!

L’autunno è un periodo in cui il nostro abbigliamento è un mix di capi, così come per le nostre scarpe: c’è che già indossa solo scarpe chiuse e chi invece non riesce ancora ad abbandonare i sandali.

E qui arriva il problema…quante volte abbiamo pensato di eliminare le scarpe che non indossiamo mai perché occupano spazio inutile?!

In una casa gli spazi sono importanti ed organizzarli al meglio può davvero fare la differenza. Anche questa volta però, con una buona dose di fantasia possiamo realizzare un mobile comodo e salvaspazio, proprio per tenere in ordine le nostre scarpe!

POCO SPAZIO, TANTA CREATIVITÀ

Cominciamo con un suggerimento dedicato a chi ha davvero pochissimo spazio ed ha bisogno di una sistemazione strategica: la soluzione ideale è la scarpiera modulare. Decidiamo noi quanti moduli realizzare a seconda dello spazio che abbiamo a disposizione, e sistemarli come meglio crediamo.

Noi vogliamo realizzarli con del cartone rigido, un materiale semplicissimo da reperire e molto facile da utilizzare.

Dopo aver misurato lo spazio preciso in cui sistemeremo la nostra scarpiera modulare, possiamo iniziare a creare delle piramidi di cartone, lunghe e alte abbastanza per contenere una scarpa. Possiamo rivestire i bordi e l’esterno con della carta adesiva o meglio ancora utilizzare delle vernici atossiche, o ancora decorarle con il decoupage.

Incolliamo le piramidi l’una all’altra, sviluppando i moduli in altezza o in larghezza a seconda dello spazio disponibile: la bellezza di questo tipo di moduli è che possiamo aggiungerne di altri e adattarli sempre allo spazio.

LEGNO E SEMPLICITÀ

A chi ama cimentarsi nella falegnameria proponiamo una scarpiera da realizzare in poche mosse: pratica, semplice e perché no, anche di design!

Dopo aver deciso quanto spazio occuperà la nostra scarpiera fai da te, possiamo procedere alla realizzazione: ci serviranno due tavole di legno già tagliate a misura, della colla per legno e della vernice trasparente o colorata per il tocco finale.

Ricordiamoci di utilizzare sempre i guanti da lavoro e degli occhialini protettivi, per evitare di tagliarci o di incontrare eventuali schegge prodotte durante la lavorazione.

Dalle due tavole dovremo ricavare 6 pezzi di uguale misura che comporranno la base della scarpiera, 4 pezzi che serviranno da supporto per queste basi ed infine 4 strisce più lunghe che saranno i piedi della nostra scarpiera.

Una volta tagliate tutte le strisce possiamo carteggiare i bordi così da avere una superficie liscia e priva di schegge. A questi 4 elementi praticheremo 3 scanalature ciascuna, quelle in cui verranno incastrate le tavole delle basi.

Possiamo procedere alla lavorazione dei piedi della nostra scarpiera, a cui praticheremo dei “tagli” di 15 ° così da poterli incastrate con il resto della struttura.

Questo è il momento di colorare il legno con la tonalità che più si adatta al nostro arredamento (noi abbiamo trattato il legno con una vernice trasparente per conservare l’effetto naturale). Una volta asciutti, possiamo assemblare tutti gli elementi utilizzando per ogni incastro della colla per legno e dei morsetti per fissare il tutto durante l’asciugatura della colla.

SPAZIO ED ELEGANZA

Se siamo così fortunati da avere tanto spazio per sistemare le nostre scarpe, possiamo utilizzare un mobile già pronto, magari con uno stile un po’ vintage, di quelli che si trovano nei mercatini dell’usato. Basterà un po’ di pazienza per restaurarlo, carteggiando tutti i lati e riverniciando tutto con il nostro colore preferito e la scarpiera sarà pronta in pochissimo tempo!

Questa soluzione ci consentirà di avere una scarpiera come vero e proprio elemento di arredo, coordinato o in contrasto con il resto della casa, per dare un tocco ancora più particolare al nostro ambiente.

Prima di lasciarvi alla realizzazione della scarpiera ideale, un piccolo consiglio: per eliminare in modo naturale i cattivi odori dalla scarpiera basta utilizzare un piccolo barattolino di bicarbonato, un po’ di cotone imbevuto di olio essenziale (le migliori fragranze per questo scopo sono il sandalo, la menta o il tea tree) oppure dei sacchettini con della lavanda, che profumano in modo discreto ed efficace!

2019-09-17T17:11:17+00:00
WhatsAppa il volantino
x